Come fare un test di guida per un’auto usata

Molti acquirenti di auto ritengono che il test drive sia la parte più intimidatoria dell’acquisto di un’auto usata. È come quando il cameriere ti invita a provare il vino e non ti senti qualificato per esprimere un giudizio. Tutto ciò di cui hai bisogno è un po’ di conoscenza. Una volta capito perché devi guidare la macchina e cosa dovresti cercare ti sentirai più sicuro dell’intero processo. Per massimizzare il valore della tua valutazione di un’auto usata, ci sono alcuni passaggi da eseguire prima, durante e dopo la guida. Essere preparati può far risparmiare a te e al venditore la perdita di tempo su un’auto non adatta alle tue esigenze e al tuo budget.

Cosa dovresti fare prima di provare a guidare un’auto usata

Prima di prendere in considerazione il test di guida di un’auto, dovresti assicurarti che sia un veicolo che si adatta al tuo budget di acquisto dell’auto. Parla con istituti di credito locali, come banche, oppure utilizza un servizio online per richiedere un finanziamento a diversi istituti di credito. Una volta che sai che puoi ottenere un prestito per un’auto usata, avrai un’idea migliore di quanto puoi permetterti di spendere per un’auto usata nuova. Non parlare con un venditore di concessionari a meno che tu non abbia in tasca un’offerta di prestito preapprovata da un prestatore esterno.

Anche se si chiama test drive, in realtà guidare l’auto è solo una parte del processo. Ti consigliamo di controllare tutti i sistemi dell’auto mentre il veicolo è parcheggiato, assicurarti che le cose che prevedi di trasportare siano adatte e assicurati che tutto ciò che è elencato come caratteristica sia presente. Portare con sé un amico fidato o un familiare è un’idea eccellente per molte ragioni, non ultima quella di avere un altro paio di occhi e orecchie per identificare potenziali problemi. Poiché non saranno coinvolti emotivamente nella decisione come te, potrebbero vedere le cose con maggiore chiarezza.

Fare un giro di prova richiede tutti i tuoi sensi, tranne forse il gusto. Dovrai anche ascoltare un sesto senso, il tuo senso dell’intuizione, per determinare se le cose non vanno bene. Usare una lista di controllo è un ottimo modo per assicurarti che un’auto raggiunga tutti i segni che ti servono. È meglio fare il test drive durante il giorno, in modo da poter vedere meglio eventuali difetti nel veicolo.

Esamina l’esterno e l’interno dell’auto attentamente

Il test drive dovrebbe iniziare con un’accurata ispezione dell’esterno del veicolo usato. Guarda i pannelli della carrozzeria per vedere se il colore corrisponde da pannello a pannello. La vernice irregolare può essere un’indicazione di danni da collisione riparati male. Guarda sotto l’auto per tutto ciò che gocciola o pende e cerca pozze di liquido sotto il veicolo.

Dai un’occhiata alle condizioni e alla marca dei pneumatici. Corrispondono tutti? Se non si abbinano o non mostrano segni di usura, non è una squalifica totale, ma ti consigliamo di pianificare le sostituzioni quando arriva il momento di negoziare un prezzo.

Avvia la macchina, accendi i fari e i lampeggiatori di emergenza, quindi esci e cammina intorno al veicolo. Ascolta rumori strani, nota l’odore e l’aspetto dello scarico e assicurati che tutte le luci funzionino. Una lampadina bruciata potrebbe costare solo pochi euro per essere riparata, oppure potrebbe essere un indicatore di un problema elettrico più profondo. Se lo scarico è blu o nero, potrebbe indicare un problema al motore o al sistema di controllo delle emissioni.

L’olio può dirti un sacco di cose, a meno che l’auto non abbia appena ricevuto un cambio d’olio. Rimuovi l’astina di livello e ammira quelle sfumature di marrone: è un marrone pallido, lattiginoso (guarnizione della testa soffiata, ovvero un sacco di soldi) o bruciato, nero e simile al catrame (morchia del motore)? Non devi sapere tutto. Se l’olio sembra ok, è una buona cosa. Controllare anche il livello dell’olio sull’astina di livello per assicurarsi che sia nel mirino tra “AGGIUNGI” e “PIENO”.

Il momento migliore per testare tutti i pulsanti e le funzionalità è prima di mettersi in viaggio. Vai avanti e regola il sedile e gli specchietti e inizia a testare ogni pulsante (finestrini, radio, specchietti …). Prenditi un minuto o due e assicurati che funzionino correttamente.

Dove vuoi provare a guidare l’auto e come farlo?

Se stai pensando di acquistare un’auto usata da un concessionario, probabilmente dovrai andare lì per fare un giro di prova. Tuttavia, alcuni stanno aumentando le loro opzioni di consegna a domicilio, quindi potresti essere in grado di trovarne uno disposto a portare l’auto a casa tua. Se vedi qualcosa con le condizioni dell’auto che è pericoloso, non guidare il veicolo. Un test drive di un’auto usata non vale la pena rischiare un incidente.

Con gli acquisti di auto da parte di privati, non vuoi che il venditore venga a casa tua. Invece, vuoi incontrarli in un luogo neutrale che è relativamente occupato e coperto da telecamere di sorveglianza. I centri commerciali di solito si adattano alla cosa. La posizione scelta deve avere un facile accesso a una varietà di strade. Mentre guidare in un parcheggio per pochi minuti può dirti molte cose su un’auto, vorrai anche un posto dove puoi accelerare fino alla velocità dell’autostrada. Guidare su una strada accidentata è un ottimo modo per identificare cigolii, rumori e problemi di sospensione.

Sebbene sia un’idea orribile usare la guida di prova come un modo per mostrare la tua abilità di guida, vuoi assicurarti che l’auto abbia le prestazioni che ti aspetti. In altre parole: le sgasate fumose fanno male, così come lo stridore delle gomme. Una forte accelerazione, una curva fluida e una frenata costante sono ok, purché il venditore sia a suo agio. Ricorda, sei su un veicolo sconosciuto. Sei il responsabile ultimo delle conseguenze delle collisioni che si verificano mentre sei al volante.

Come effettuare il test su strada

Prima di mettersi in viaggio, abbassa i finestrini e girare il volante completamente a destra e a sinistra. Non dovresti sentire alcun rumore strano o avere la sensazione di doverlo tirare eccessivamente. Se la forza non è uniforme o c’è molta resistenza, il sistema di sterzo potrebbe aver bisogno di qualsiasi cosa, dai nuovi tubi a un gruppo pompa del servosterzo a un rack nuovo di zecca.

Assicurati di guidare l’auto con i finestrini aperti e chiusi, perché entrambi possono aiutarti a identificare problemi unici. Ascolta i suoni insoliti e ripetitivi. E con i finestrini alzati, puoi sentire meglio qualsiasi suono di tubazioni, tintinnio e battito proveniente dal motore.

Le gomme sembrano fare rumore? La trasmissione sta cambiando con difficoltà? Ci sono gemiti o fischi mentre vai più veloce? Non devi capirli tutti. Ma se l’auto non suona bene, il più delle volte ha un piccolo problema o qualcosa di peggio. Impiega circa 20 minuti e assicurati di guidarla sia nel traffico stop and go che in autostrada.

Se la trasmissione sembra che stia scuotendo o cambiando in ritardo, questa è una bandiera rossa gigante. Sebbene alcune auto usate possano consumare i supporti della trasmissione, molte auto usate, in particolare le auto a chilometraggio più elevato con trasmissioni a variazione continua (note come CVT), sono famose per la loro breve durata e l’alto costo di sostituzione.

Cos’altro? I freni! Avvisate il proprietario e poi provateli con fermezza. La sensazione dovrebbe essere lineare e coerente. Se i freni vibrano o emettono un suono stridulo, devono essere sostituiti o sono già stati sostituiti con componenti economici.

Leave a Reply