Come guidare una moto in sicurezza

Non si può negare che le motociclette siano belle, divertenti ed efficienti nei consumi. Ma è anche vero che guidare una moto è più rischioso che guidare un’auto. La realtà è che un incidente come motociclista ha quasi 30 volte più probabilità di essere fatale che come automobilista. Ci sono molti motociclisti prudenti che sono in grado di evitare incidenti e godersi le loro moto senza incidenti, ma il loro successo deriva dal seguire le pratiche di sicurezza di base delle motociclette. Per assicurarti di stare sul lato sicuro della guida, ecco molti modi per mantenere le tue corse senza incidenti.

  1. Preparati

Contrariamente alla credenza popolare, avere un aspetto alla moda non è la priorità assoluta quando si sale in motocicletta. Non importa quanto sia caldo fuori, pantaloncini, maglietta e sandali non sono un abbigliamento da equitazione adeguato. Anche i jeans offrono una protezione minima contro lesioni e sfregamenti stradali se ti capita di scivolare. Puoi optare per una protezione estrema con pelli o giacche rinforzate, pantaloni e stivali.

Occhiali o maschere sono un must se hai un casco a faccia aperta e per proteggere le tue mani, dovresti sempre indossare i guanti. Nella stagione calda ci sono attrezzi progettati appositamente per la ventilazione e il raffreddamento. E, dovrebbe essere ovvio, non guidare mai senza un casco approvato. Non importa se sembri sciocco, perché ti aiuterà a mantenerti in vita.

  1. Rimani nella zona di comfort

Conosci le tue capacità e assicurati che né il percorso scelto né la moto siano più di quanto puoi gestire. La tua moto dovrebbe adattarsi a te; ciò significa che i tuoi piedi dovrebbero essere in grado di appoggiarsi a terra quando sono seduti, senza punta di piedi. E se la moto ti sembra troppo pesante, probabilmente lo è.

Vuoi essere in grado di salire e scendere facilmente dalla tua moto e il manubrio e i comandi dovrebbero essere facili da raggiungere. Più hai familiarità con il tuo percorso, più facile sarà per te concentrarti sulla sicurezza invece di non perdere una svolta. E se stai marciando con un gruppo, non sforzarti solo per stare al passo con il gruppo. Guida sempre al tuo livello di comfort, non al loro.

  1. Ispeziona la tua moto

Dai una buona occhiata alla tua moto prima di mettersi in strada. Le cose che dovresti controllare ogni volta che sali sulla tua moto includono la pressione dei pneumatici, gli specchietti e le luci. Fare una breve passeggiata intorno alla moto ti darà un’idea se ci sono bulloni allentati, perdite o altri potenziali pericoli meccanici.

È inoltre necessario essere diligenti nella cura e nella manutenzione regolari. Non ritardare la riparazione di qualcosa che richiede attenzione, esegui tutta la manutenzione periodica raccomandata, inclusi i cambi dell’olio, le regolazioni della catena e delle sospensioni, e non dimenticare di controllare le pastiglie dei freni e l’usura dei pneumatici.

  1. Usa la tua testa

Anche se gli specchietti sono lì per una ragione, non puoi fare affidamento solo su di loro per rimanere consapevole di ciò che è nel tuo spazio di guida immediato. Per mantenere la consapevolezza di ciò che ti circonda e della tua posizione in relazione a coloro che ti circondano, devi usare la testa.

I motociclisti esperti sanno che è importante tenere la testa e gli occhi in alto mentre si superano gli angoli e che il modo più sicuro per cambiare corsia è effettivamente svoltare e guardarsi alle spalle per assicurarsi di essere sgombri. Sarai anche in grado di capire se gli altri conducenti ti stanno prestando attenzione.

  1. Guarda la strada

Come motociclista, devi prestare attenzione alla strada su cui stai marciando. Sbagliate con cautela quando entrate in curva; essere vigili per potenziale ghiaia o altre condizioni stradali instabili. Fai attenzione quando attraversi i binari delle strade ferrate perché la vernice può essere scivolosa, lo stesso vale per le linee bianche ai semafori.

  1. Trova il tuo posto felice

Uno dei maggiori pericoli per un motociclista è salire sulla moto con uno stato d’animo sbagliato. Cavalcare arrabbiato, assonnato o distratto può essere una ricetta per il disastro. Ricorda, quando sei in moto, alla fine sei l’unico sulla strada a guardarti. Se la tua mente e le tue emozioni sono ovunque diverse dalla strada da percorrere, sei suscettibile di commettere errori da principiante che possono finire in un incidente, lesioni o peggio.

  1. Conosci le previsioni meteo

Il tempo è un normale svantaggio per perfette condizioni di guida e i pericoli di strade bagnate o ghiacciate si moltiplicano quando sei su due ruote. Non solo hai la metà della stabilità di un’auto, ma la mancanza di parabrezza e l’esposizione del tuo corpo alla pioggia battente aumentano il rischio. La mancanza di visibilità è il peggior incubo di un ciclista e finché non sarai sorpreso dalla pioggia sulla tua moto non capirai mai quanto possa far male essere colpito da gocce di pioggia a 75 o anche a 59 km all’ora.

  1. Assicurati che due non siano una folla

Chi non vuole andare in giro con una bomba a cavallo? Ma devi assicurarti di essere a tuo agio con un passeggero e anche assicurarti che il tuo passeggero sappia fare la sua parte per assicurarsi che il viaggio rimanga sicuro. I passeggeri hanno bisogno di un casco, indumenti protettivi e le scarpe giuste. Devi anche assicurarti che sappiano cosa fare quando giri gli angoli o devi fermarti. Potrebbe essere una buona idea fare un giro di prova insieme in un ambiente sicuro come un parcheggio prima di mettersi in strada o nel traffico cittadino.

  1. Freno per motociclette

Solo perché sei su una motocicletta non ti rende più facile vedere le altre motociclette. Controllare sempre due volte quando si cambia corsia o si svolta. Devi anche esercitarti a frenare in tutti i tipi di condizioni. Per assicurarti che una sosta rapida non si traduca in tragedia, dai sempre spazio extra ai veicoli di fronte a te e sappi come fermarti in un attimo senza bloccare i freni. In effetti, potresti voler passare ai freni antibloccaggio, che possono ridurre le possibilità di essere vittima di un incidente mortale del 37%.

  1. Diffondere l’amore

Non si può negare che le motociclette sono spesso trascurate o considerate come i cittadini di seconda classe della strada. Come pilota, hai la possibilità di contribuire a renderlo diverso. Quando sei in viaggio, guida sempre come se fossi l’ambasciatore dei motociclisti ovunque.

Guida con cortesia, cura e consapevolezza di rappresentare le moto per chi ti circonda. Non lasciare che il bisogno di dimostrare un punto o di vendicarti contro un pilota sconsiderato travolga il tuo miglior giudizio – dopotutto, questo toglie tutta la gioia, motivo per cui stai guidando in primo luogo. In fin dei conti, tutto si riduce a questo: indossa la tua attrezzatura, conosci la tua moto e conosci le tue capacità. Non puoi controllare il tuo ambiente ma puoi controllare come reagisci ad esso.



Leave a Reply