Come scegliere un computer da bici wireless

Un ciclo computer, o computer da bici, ci fornisce una serie di informazioni sulla tua corsa, dalle basi come la velocità e la distanza al tempo fino alla tua destinazione, per cui poi potrai vantarti dei dati forniti, come la velocità massima e persino l’ora del tramonto. E i ciclisti amano i numeri – pesi, dimensioni delle ruote, geometrie del telaio – quindi un ciclocomputer può aggiungere un’utile dimensione extra alla tua guida. Ecco uno sguardo a cosa può fare per te un computer da bicicletta.

Il modo in cui funziona un ciclocomputer (ne puoi trovare di ottimi ad es. qui) è semplice. Ogni volta che un magnete sulla ruota passa un sensore sulla forcella, viene generato un segnale. Il computer da bicicletta misura il tempo tra quei segnali e calcola la velocità con cui stai andando, in base alla dimensione della ruota che gli hai dato durante la configurazione iniziale. Da questa misurazione il computer può anche elaborare un’intera gamma di informazioni tra cui distanza, velocità media, tempo di corsa e velocità massima.

A seconda delle scelte del progettista, potrebbe anche avere funzioni come l’accensione / spegnimento automatico – mettere in pausa il cronometro quando sei fermo – e diversi tipi di tempi e velocità media. Puoi ottenere la velocità media solo quando sei in movimento, o per l’intera corsa, e allo stesso modo per il tempo. I ciclocomputer più sofisticati potrebbero anche essere in grado di avvisarti se scendi al di sotto di una velocità media target, ad esempio, o dfornire una stima del tempo necessario per arrivare a destinazione.

Frequenza del battito cardiaco

Alcuni computer da bicicletta possono misurare la frequenza cardiaca rilevando i segnali da un sensore fissato al torace. La frequenza cardiaca è un indicatore utile di quanto stai lavorando duramente se stai pedalando per fitness o, ad esempio, per perdere peso.

Alcuni ciclocomputer con funzione di frequenza cardiaca forniranno anche una stima di quante calorie hai bruciato. Con rare eccezioni, questi dovrebbero essere presi con più di un pizzico di sale. Sono utili per confrontare una corsa con un’altra, ma non colpire duramente il McDonald’s solo perché un computer dice che hai bruciato l’equivalente di tre Big Mac.

Cablato vs. wireless

Nei computer da bicicletta più economici il sensore e l’unità manubrio sono collegati con un filo; i computer più costosi utilizzano un trasmettitore wireless nel sensore. I ciclocomputer cablati hanno solo una batteria da scaricare, ma fanno sembrare la bici disordinata e i cavi possono danneggiarsi. I computer da bicicletta wireless necessitano di una batteria nel trasmettitore e nell’unità principale, ma sono più ordinati e non hanno fili che possano impigliarsi.

Sensore ruota posteriore

Se intendi utilizzare un computer con un rullo da allenamento, il magnete e il sensore devono leggere dalla ruota posteriore. Alcuni ciclocomputer cablati non arriveranno abbastanza lontano e (più raramente) alcune unità wireless hanno sensori che non si adattano ai foderi orizzontali.

Resistenza all’acqua

I ciclocomputer di solito tengono fuori la pioggia battente, ma l’esperienza mostra che il livello di resistenza all’acqua varia. In particolare, i modelli con funzioni di altitudine non devono essere immersi in acqua. Hanno bisogno di una presa d’aria nella custodia per far funzionare l’altimetro, che può far entrare l’acqua. Il livello di impermeabilità è indicato dal codice IP , che mostra il livello di vulnerabilità alla polvere e all’ingresso di acqua. Non tutti i produttori lo forniscono, ma è una guida utile se lo fanno.

Caratteristiche comuni

Troverai queste funzionalità sui computer da bicicletta con un prezzo compreso tra 10 e 40 euro. Le unità più costose in questa fascia di prezzo hanno schermi più grandi in modo da poter visualizzare più informazioni contemporaneamente. Alcuni hanno funzionalità extra come la possibilità di passare tra le dimensioni delle ruote preimpostate in modo da poterle cambiare tra le bici:

  • Velocità: quanto vai veloce.
  • Velocità media – Può essere misurata solo quando il computer rileva un movimento o per l’intero periodo tra l’avvio e l’arresto del timer.
  • Velocità massima – Per chi ama vantarsi dei record.
  • Cadenza: quanto velocemente girano le gambe. Necessita di un magnete e di un sensore extra sulla pedivella.
  • Cadenza massima – Per le gare “quanto velocemente riesci a girare” nei negozi di biciclette nei pomeriggi piovosi.
  • Tempo di corsa – Può essere misurato solo quando il computer rileva un movimento (“tempo di movimento”) o per l’intero periodo tra l’avvio e l’arresto del timer.
  • Ora del giorno – Per le persone che pensano ancora che gli orologi digitali siano un’idea abbastanza chiara.
  • Velocità superiore / inferiore alla media
  • Distanza di corsa / viaggio: quanto sei stato lungo un determinata corsa.
  • Contachilometri: quanto lontano hai guidato. Alcuni ciclocomputer consentono di impostare un valore iniziale in modo da poter trasferire i record da un’unità precedente. O imbrogliare.

Caratteristiche avanzate

Da circa 50 euro in su ottieni funzionalità extra come il rilevamento della frequenza cardiaca, l’altitudine e la possibilità di aggiungere ancora più funzionalità associandole al tuo smartphone:

  • Frequenza cardiaca: quanto velocemente batte il tuo cuore. Richiede la cinghia del monitor intorno al petto.
  • Frequenza cardiaca media: indica quanto hai lavorato duramente per un’intera corsa.
  • Frequenza cardiaca massima: lo sforzo più grande che hai fatto.
  • Altitudine – Altezza sul livello del mare. L’unità misura la pressione atmosferica ed estrapola la tua altitudine da quella.
  • Altitudine massima: il punto più alto raggiunto.
  • Ascesa totale – Per magari vantarsi per il valico alpino.
  • Discesa totale – Ciò che sale deve scendere.
  • Temperatura: spesso viene fornita con l’altitudine poiché è necessaria per interpretare i dati del sensore di pressione.

Computer diversi avranno diversi set di funzioni secondarie che si basano su questi. Questi includono zone di frequenza cardiaca e obiettivi per l’allenamento, profilo altimetrico, cronometri, medie e massime per giro e così via. Potresti anche essere in grado di scaricare i dati della corsa dal computer per analizzarli in seguito.

Accoppiamento con lo smartphone

L’ultima generazione di ciclocomputer è dotata di app che collegano in modalità wireless l’unità principale e il telefono. Ciò significa che oltre alle sue funzioni integrate, il computer può accedere ai sensori del telefono per fornire funzioni come l’utilizzo del Global Position System (GPS, la base della navigazione satellitare) per registrare dove sei stato.

Perché non utilizzare semplicemente un’app sul telefono? Il vantaggio principale di una combinazione telefono / app è la durata della batteria. Un telefono con GPS e schermo scaricherà la batteria nel giro di poche ore. Lo spegnimento dello schermo aumenta il tempo di esecuzione. Un altro vantaggio è che invece di essere appollaiato sul tuo manubrio, il tuo costoso telefono è al sicuro in tasca o in borsa.

Anche i computer da bicicletta con associazione allo smartphone registrano i dati della corsa per un’analisi successiva. I computer che si accoppiano con gli smartphone costano circa 100 euro.

Tracking GPS

Come accennato in precedenza, se hai uno smartphone, il modo più economico per ottenere la registrazione GPS è procurarti un computer che gli parlerà. Se preferisci avere tutto in una scatola, avrai bisogno di un computer abilitato al GPS.

I modelli più economici utilizzano il GPS per registrare dove sei stato e potrebbero avere funzioni di navigazione minime, ma se desideri la piena funzionalità di navigazione satellitare avrai bisogno di un modello più costoso con uno schermo abbastanza grande da visualizzare una mappa.

I computer di base abilitati al GPS possono essere acquistati a partire da circa 80 euro, mentre un’unità con mappe e funzioni di navigatore satellitare costerà da 140 euro in su.

Dai un’occhiata ai computer da bici wireless con il miglior rapporto qualità / prezzo qui.