Sintomi di un filtro del carburante sporco

Il filtro del carburante nella tua auto è responsabile di mantenere il tuo motore pulito da sporco e detriti. Questo perché possono entrare quando apri il tappo del serbatoio del carburante per pompare il carburante. È improbabile che grandi pezzi di sporco entrino nel serbatoio, ma anche piccole quantità di sedimenti che si accumulano dal carburante stesso devono essere rimosse. In caso contrario, possono causare l’usura o l’ostruzione della pompa del carburante e degli iniettori quando le particelle entrano nel sistema. Il filtro del carburante raccoglie queste particelle, solitamente a forma di fisarmonica di carta.

Il motore si avvia con difficoltà

Normalmente, questo è un segno importante che indica che il filtro del carburante è difettoso. Quando si gira la chiave (o si preme il pulsante) nell’accensione, l’auto potrebbe bloccarsi alcune volte prima di avviarsi. Potrebbe anche non iniziare affatto.

Il filtro del carburante potrebbe essere così intasato che il carburante non raggiunge nemmeno il motore. Se questo accade non c’è carburante da bruciare e il motore non si avvia. Se sono necessari alcuni tentativi e poi si avvia, potrebbe essere perché il filtro del carburante non è completamente saturo ma deve comunque essere pulito.

Ci sono altri motivi per cui l’accensione non funziona immediatamente o per niente. La batteria potrebbe essere scarica o avere una connessione allentata. Se tutto ciò che senti è piuttosto un “clic”, questo è probabilmente il caso. Potrebbe essere qualcosa a che fare con l’accensione stessa o anche con il bloccasterzo.

Il motore si ferma spesso

Anche se la tua auto si avvia, potrebbe fermarsi bruscamente durante la corsa, specialmente quando stai percorrendo un pendio ripido. Ciò indica che il motore dell’auto non raggiunge una quantità sufficiente di carburante per continuare a funzionare, causando così frequenti arresti del motore. Questo è particolarmente vero se il filtro del carburante diventa più intasato da nuovi detriti nel serbatoio.

Uno dei motivi principali per cui il filtro del carburante diventa così intasato deriva dal guidare l’auto a vuoto (cioè quando la spia rossa “mancanza carburante” è accesa sul cruscotto). Questo perché sporco e sedimenti cadono sul fondo e la pompa del carburante ha un maggiore accesso ad esso. Assicurati di fare il pieno non appena questa luce si accende. Meglio ancora, non lasciare che il tuo carburante scenda così in basso che ciò accada in primo luogo.

Problema con l’accelerazione

A volte, il motore può avviarsi, ma potrebbe non accelerare. Potrebbe comportarsi in modo strano quando provi a premere l’acceleratore. A volte, può anche soffrire di sindrome da rallentamento quando guidi a una certa velocità. Ciò accade perché il motore non riceve abbastanza carburante per funzionare più velocemente. Se è così, non importa quanto tu passi sull’acceleratore, la velocità non aumenta e rimane la stessa. Questo periodo di solito non durerà molto a lungo poiché presto inizierà a bloccarsi o non si muoverà affatto.

Guarda i tuoi fumi di scarico

I fumi di scarico provenienti dal motore della tua auto potrebbero apparire torbidi e scuri. Ciò indica che il filtro del carburante deve essere pulito o sostituito. Potresti sentire un odore terribile provenire dallo scarico, che è un segno che il tuo filtro del carburante è sporco e intasato. Dovrà essere controllato. Frequenti accensioni irregolari possono anche indicare un funzionamento improprio del filtro del carburante.

Ci sono altri motivi per cui il fumo può fuoriuscire dallo scarico. Potrebbe essere un problema con la fuoriuscita di antigelo o refrigerante. Se il fumo è denso e bianco, potrebbe essere un po’ più grave come un problema con il pistone o la guarnizione rotta. Se questo è il caso dovresti portarlo immediatamente dal meccanico in quanto potrebbe essere pericoloso guidare.

Minimo inadeguato

Un altro sintomo di un filtro del carburante difettoso è il veicolo che sussulta o emette un suono balbettante quando è al minimo. Ciò indica che il motore dell’auto riceve abbastanza carburante durante il funzionamento, ma è inadeguato quando deve girare al minimo. Questo perché il filtro del carburante non è abbastanza pulito per fornire un minimo facile.

Scoppiettio

A volte, la tua auto potrebbe scoppiettare quando la guidi a bassa velocità o in condizioni in cui il filtro del carburante ha un blocco minimo. Questo indica che l’avvio del filtro del carburante si è intasato, ma se lo trascuri, potrebbe essere necessario sostituirlo completamente. Quindi, se si verifica uno sputtering di questo tipo, è meglio prenderlo come un primo segno di filtro del carburante difettoso e farlo correggere immediatamente.

Come controllare il filtro del carburante

Se è necessario controllare il filtro del carburante, ci sono modi per farlo. Dovrai estrarlo dal suo involucro e vedere di che tipo è. Alcuni di loro hanno una copertura di plastica trasparente. Da questo potrai vedere quanto è pulito o sporco il filtro. Il filtro in carta a fisarmonica spesso è disponibile in un colore giallo chiaro o crema. Se vedi che è oscurato e sporco, sarà ovvio che il tuo filtro del carburante è difettoso. Tuttavia, se hai il filetto opaco più probabile, dovrai tirarlo fuori e guardarlo.

Un modo per verificare se è cattivo è soffiare aria da un’estremità all’altra. Se c’è un accumulo di sporco, vedrai fuoriuscire del pasticcio nero dall’estremità opposta. Un trucco simile è quello di estrarlo e sbatterne l’estremità su una superficie morbida. Non picchiare troppo forte o potresti romperlo. Se è sporco, vedrai fuoriuscire la sporcizia. Non farlo su una superficie dura anche se picchietti delicatamente. Questo perché se lo fai vicino a qualcosa con la possibilità di scintille, puoi finire per accendere il carburante ancora nel filtro.

Quando sostituire il filtro del carburante

Sebbene il manuale del proprietario fornisca dettagli precisi, la maggior parte dei produttori consiglia di cambiare il filtro del carburante ogni cinque anni o 75.000 km. Molti meccanici, d’altra parte, vedono questa stima come troppo estrema e suggeriscono di pulirlo o sostituirlo ogni 10.000 km. Poiché questo piccolo componente ha una grande responsabilità, cambiarlo regolarmente dovrebbe essere una priorità assoluta.

Leave a Reply